EGAF - Edizioni Giuridico Amministrative e Formazione

Tachigrafo e tempi di guida

Stampa questa pagina

Tachigrafi: uso e alterazioni

Approfondimenti per operatori di vigilanza soprattutto per alterazioni e sanzioni

Autori (in ordine quantitativo di contributi):

 

CONTENUTO

La tutela dei conducenti professionali, da sempre oggetto di attenzione da parte dei singoli Stati e degli Organismi sovranazionali, è attualmente disciplinata da:

regolamento (UE) n. 165/2014 [già reg.(CEE) n. 3821/85] sui dispositivi di controllo,
regolamento (CE) n. 561/2006 sui tempi di guida e di riposo,
accordo AETR 1.7.1970 con gli emendamenti in vigore ad oggi,
artt. 174 e 179 CDS,
circolari del Ministero dell’interno, del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti e del Ministero del lavoro e della previdenza sociale, oltre a note di orientamento UE.

Queste norme e la relativa prassi amministrativa sono sintetizzate, rielaborate e commentate in testi dal taglio applicativo, che, specie nelle note, contengono approfondimenti dottrinali, giurisprudenziali e tecnici relativi alle problematiche più sottili e dibattute, dando vita a ben tre pubblicazioni dedicate all’argomento:

Tachigrafo e tempi di guida e riposo: formazione di base per conducenti e operatori;
Tachigrafo e controllo del conducente nell’autotrasporto: guida operativa con approfondimenti giuridici sulle responsabilità in particolare delle imprese di trasporto;
Tachigrafi: uso e alterazioni: approfondimenti per operatori di vigilanza soprattutto per alterazioni e sanzioni. È la pubblicazione che presentiamo: contiene le conoscenze operative, giuridiche e tecniche per intercettare le alterazioni ai tachigrafi (analogici e digitali), sempre più ricorrenti e sofisticate.

Questa attività, oltre ad essere un compito di istituto per gli operatori di polizia stradale, assume un importante risvolto sociale di contrasto alla concorrenza sleale nell’autotrasporto e misura di prevenzione verso pericolosi comportamenti di aziende che esigono dagli autisti prestazioni di guida che ne mettono a repentaglio la stessa vita oltre a quella degli altri utenti della strada.
Autori della pubblicazione sono:

il dott. Giandomenico Protospataro, noto per le numerose e importanti pubblicazioni sulla circolazione stradale,
i funzionari di Polizia stradale, Gianluca Rossi e Rudi Zucchelli, che sull’argomento sono assai specializzati anche grazie a una costante preparazione “sul campo” (sulla strada e nelle officine meccaniche).

 

STRUTTURA

A REGOLAZIONE DELL’ATTIVITÀ LAVORATIVA DEI CONDUCENTI PROFESSIONALI

A1 Fonti normative 

A2 Evoluzione della normativa dei tachigrafi 

A3 Novità introdotte dal regolamento (UE) n. 165/2014 e fase transitoria 

 

B DURATA DELLA GUIDA E DEI RIPOSI DEI CONDUCENTI PROFESSIONALI

B1 Ambito di applicazione delle norme UE in materia sociale 

B2 Esenzioni permanenti dall’applicazione delle disposizioni UE 

B3 Esenzioni nazionali introdotte dagli stati membri 

B4 Periodi di guida per i conducenti e interruzioni nella guida 

B5 Periodi di riposo 

B6 Riposo giornaliero

B7 Riposo settimanale

B8 Deroghe alla durata periodi di guida e riposo 

B9 Applicazione delle disposizioni AETR 

B10 Rispetto della normativa per veicoli extra UE non muniti di tachigrafo 

 

C TACHIGRAFO: CAMPO DI APPLICAZIONE E INSTALLAZIONE

C1 Veicoli obbligati 

C2 Veicoli esentati dal montaggio del tachigrafo 

C3 Veicoli immatricolati all’estero 

C4 Omologazione dei tachigrafi

C5 Montaggio e riparazione tachigrafi 

C6 Controlli periodici dei tachigrafi 

C7 Manutenzione periodica tachigrafi 

C8 Officine autorizzate al montaggio e alla riparazione del tachigrafo analogico 

C9 Centri tecnici autorizzati al montaggio e alla riparazione del tachigrafo digitale 

C10 Attività ispettiva presso officine e centri tecnici autorizzati al montaggio e alla riparazione di tachigrafi

 

D TACHIGRAFO ANALOGICO

D1 Caratteristiche dei tachigrafi analogici 

D2 Tolleranze di funzionamento 

D3 Omologazione del tachigrafo analogico 

D4 Sigillo dell’officina autorizzata 

D5 Targhetta di montaggio 

D6 Fogli di registrazione del tachigrafo analogico 

D7 Caratteristiche del foglio di registrazione 

D8 Registrazioni complementari sul foglio 

D9 Calibrazione dei tachigrafi analogici 

 

E ALTERAZIONI TACHIGRAFO ANALOGICO

E1 Alterazioni e manomissioni dei tachigrafi analogici 

E2 Piegatura o deformazione della punta scrivente 

E3 Limitazione dei movimenti della punta scrivente 

E4 Traslazione dei diagrammi 

E5 Modifica del rapporto al ponte 

E6 Marcia con tachigrafo aperto 

E7 Simulazione di tempi di viaggio durante la sosta

E8 Frapposizione di dispositivi elettronici 

E9 Cambio di orario sul foglio di registrazione 

E10 Utilizzo di fogli di registrazione non omologati 

E11 Sostituzione dei pneumatici 

E12 Variazione della costante del tachigrafo 

E13 Manomissioni sigilli sul tachigrafo analogico 

E14 Altre anomalie nell’impiego di tachigrafi analogici 

 

F TACHIGRAFO DIGITALE E CARTE TACHIGRAFICHE

F1 Funzioni del tachigrafo digitale 

F2 Caratteristiche dei tachigrafi digitali 

F3 Funzionamento del tachigrafo digitale 

F4 Modalità di funzionamento dei tachigrafi digitali nel modo conducente 

F5 Tolleranze strumentali 

F6 Omologazione dei tachigrafi digitali 

F7 Sigilli apposti dal centro tecnico autorizzato 

F8 Targhetta di montaggio 

F9 Carte tachigrafiche 

F10 Caratteristiche delle carte tachigrafiche 

F11 Carta del conducente 

F12 Stampe aggiuntive 

F13 Calibrazione/taratura dei tachigrafi digitali 

F14 Tipi di calibrazione/taratura del tachigrafo digitale 

F15 Modalità di calibrazione/taratura

F16 Variazione dei dati tecnici nelle calibrazioni successive 

F17 Evoluzione del tachigrafo 

 

G ALTERAZIONI TACHIGRAFO DIGITALE

G1 Manomissioni o alterazioni dei tachigrafi digitali 

G2 Circolazione senza carta inserita 

G3 Utilizzo di più carte diverse da parte dello stesso conducente 

G4 Frapposizione di una pellicola per impedire la scrittura dei dati 

G5 Modifiche della costante del tachigrafo o del valore della circonferenza dei pneumatici 

G6 Interruzione dell’alimentazione durante la marcia 

G7 Impiego di una calamita per bloccare il trasmettitore 

G8 Utilizzo di due sensori di movimento - il bulbo fantasma 

G9 Alterazione del "bulbo modificato" 

G10 Alterazione della mancanza del bulbo 

G11 Utilizzo scorretto della funzione "out of scope" 

G12 Alterazioni all’interno del tachigrafo 

G13 Manomissioni sigilli sul tachigrafo digitale 

 

H TACHIGRAFO E IMPRESE: OBBLIGHI E USO DELLE CARTE TACHIGRAFICHE DELL’AZIENDA

H1 Obblighi del datore di lavoro 

H2 Obblighi di conservazione dei fogli di registrazione dei tachigrafi analogici 

H3 Obblighi di conservazione dei dati registrati dai tachigrafi digitali 

 

I STAMPE E PITTOGRAMMI DEI TACHIGRAFI DIGITALI

I1 Stampe possibili 

I2 Pittogrammi presenti sulle stampe o visualizzati dal tachigrafo 

 

L USO DEL TACHIGRAFO DA PARTE DEL CONDUCENTE

L1 Uso del tachigrafo analogico in modalità conducente 

L2 Uso tachigrafo digitale in modalità conducente 

L3 Guida promiscua di veicoli con tachigrafo analogico e veicoli con tachigrafo digitale, modulo di controllo delle assenze 

 

M CONTROLLO DELL’ATTIVITÀ DI GUIDA DEI CONDUCENTI PROFESSIONALI

M1 Competenze specifiche degli organi di polizia stradale 

M2 Altri organi competenti 

M3 Poteri nell’attività di controllo 

M4 Controllo dei tachigrafi analogici e dei documenti prodotti 

M5 Controllo dei tachigrafi digitali 

M6 Carta di controllo 

M7 direttiva sui controlli uniformi in ambito europeo 

M8 Modalità di effettuazione dei controlli stradali sul rispetto dei tempi di guida e di riposo 

 

N TACHIGRAFO NELLA RICOSTRUZIONE DEGLI INCIDENTI STRADALI

N1 Informazioni ricavate dai fogli di registrazione dei tachigrafi analogici 

N2 Informazioni ricavate dalla memoria dei tachigrafi digitali 

 

O SANZIONI PER TEMPI DI GUIDA/RIPOSO E PER USO DEL TACHIGRAFO

O1 Violazioni alle norme sociali 

O2 Sanzioni per il conducente 

O3 Sanzioni per l’impresa 

O4 Sanzioni per vettore, committente, caricatore e proprietario della merce 

O5 Aspetti procedurali e applicativi 

O6 Violazioni nell’utilizzo del tachigrafo 

O7 Particolari disposizioni procedurali 

O8 Violazioni per il montaggio dei tachigrafi

O9 Sintesi delle infrazioni 

O10 Notificazione differita e decurtazione punti 

O11 Classe di rischio delle imprese 

 

P ORARIO DI LAVORO DEI LAVORATORI MOBILI NEL SETTORE TRASPORTI

P1 Orario di lavoro 

P2 Deroghe all’orario di lavoro secondo i CCNL 

P3 Obblighi del datore di lavoro 

P4 Violazioni all’orario di lavoro 

P5 Controlli su conducenti e imprese 

P6 Orari di lavoro - DLG n. 234/2007 - sintesi


Libri - Monografie

    • Edizione: 5° - Settembre 2020
    • ISBN: 978-88-352-1070-2
    • Pagine: 640
    • Formato: 16.7 x 24.5
    • Prezzo: € 46,00
    • AGGIUNGI