EGAF - Edizioni Giuridico Amministrative e Formazione

Tecniche per la sicurezza in ambito urbano

Stampa questa pagina

Tecniche di moderazione del traffico

Linee guida per l'applicazione delle tecniche di moderazione del traffico in Italia, alla luce della regolamentazione di altri Stati europei

Coordinamento:

Autori (in ordine quantitativo di contributi):

 

CONTENUTO

Il concetto di moderazione del traffico (traffic calming), la cui nascita risale alla fine degli anni Sessanta, comprende un insieme di tecniche di progettazione e gestione della circolazione che consente la promiscuità in sicurezza delle diverse componenti di traffico, soprattutto in ambiente urbano.

Scarsa la regolamentazione nazionale:

  • il concetto di moderazione del traffico è stato introdotto in Italia, se pur con valenza non cogente, dalle norme del CNR (BU n. 150/1992) (Norme sull’arredo funzionale delle strade urbane);
  • alcuni elementi (dossi e bande vibrazionali o ottiche) vengono presi in considerazione dal nuovo CDS, sempre del 1992, al fine della limitazione delle velocità dei veicoli motorizzati;
  • il DM 30.11.1999 n. 557, riguardante le caratteristiche tecniche delle piste ciclabili, prevede e raccomanda altri elementi per la messa in sicurezza dei percorsi ciclabili, come gli “attraversamenti rialzati”;
  • infine nel DM 5.11.2001 n. 6792 (Norme funzionali e geometriche per la costruzione delle strade) sono contenute altre indicazioni su tale materia.

Viene quindi lasciata in gran parte ai progettisti la responsabilità di coordinare quanto contenuto nella disciplina esistente e gestire efficacemente il problema della sicurezza stradale con la propria sensibilità.

Ci auguriamo che essi possano efficacemente avvalersi anche dei contenuti di questa pubblicazione che tenta di riepilogare sia le indicazioni teoriche contenute nelle norme nazionali sia i suggerimenti operativi di tecnici con esperienze nel settore sia infine le normative, tradotte in italiano, di alcuni Stati europei che hanno una più lunga tradizione nel settore avendo ritenuto di disciplinare specificamente la materia.

 

 

STRUTTURA

Coordinamento prof. ing. Roberto Busi

 

 

1 Introduzione
  prof. ing. Giulio Maternini
1.1 Generalità
1.2 Alcuni dati sull’incidentalità
1.3 Analisi dell’incidentalità prima/dopo l’intervento: alcuni casi nella provincia di Brescia
1.4 Conclusioni
2 Storia della moderazione del traffico in Europa e sue implicazioni urbanistiche
  prof. ing. Michela Tiboni
2.1 La moderazione del traffico o traffic calming
2.2 Perché moderare il traffico veicolare?
2.3 La nascita e l’evoluzione del traffic calming
2.4 Le implicazioni urbanistiche della moderazione del traffico: alcune riflessioni
3 Deflusso veicolare in presenza di elementi di moderazione del traffico
  prof. ing. Agostino Cappelli
3.1 Circolazione di due o più veicoli su una infrastruttura
3.2 Le regole per la sicurezza di circolazione nell'arco
3.3 La circolazione di un flusso di veicoli
3.4 Circolazione stradale in condizioni di flusso ininterrotto
3.5 Capacità di una strada in condizioni reali
4 Strumenti di moderazione del traffico in ambito urbano: alcuni interventi sulla geometria e sulle caratteristiche fisiche dei percorsi carrabili
  prof. ing. Felice Giuliani e ing. Filippo Merusi
4.1 Introduzione
4.2 Interventi realizzati attraverso rialzamenti della piattaforma stradale
4.3 Interventi realizzati attraverso disassamenti orizzontali
4.4 Interventi sulla rugosità e sul colore dei manti stradali
5 Compatibilità di motocicli e moderazione del traffico (traffic calming) in ambito urbano
  prof. ing. Giulio Dondi, prof. ing. Andrea Simone, ing. Margherita Marinelli
5.1 Sommario
5.2 Mobilità in ambito urbano
5.3 Caratteristiche di mobilità dei PTW
5.4 La normativa italiana per la moderazione del traffico aspetti legali
5.5 Criteri di applicazione ed aspetti progettuali
5.6 Le linee guida in ambito europeo per la moderazione del traffico ed i PTW
5.7 Conclusioni
6 La segnaletica stradale quale strumento di moderazione del traffico
  prof. ing. Felice Giuliani e ing. Francesco Mazziotta
6.1 Introduzione
6.2 Alcuni interventi realizzati attraverso la segnaletica verticale e luminosa
6.3 Alcuni interventi realizzati attraverso la segnaletica orizzontale ed i segnali complementari
7 Analisi di sicurezza degli elementi di moderazione del traffico
  prof. ing. Lorenzo Domenichini, ing. Enrico Scano
7.1 Richiami normativi
7.2 In cosa consistono le analisi di sicurezza o le ispezioni di sicurezza
7.3 Che cosa è il traffic calming
7.4 Come condurre una RSR o una RSI di interventi di traffic calming
7.5 Le check list
8 Le possibilità offerte dai simulatori di guida per il testing delle misure di moderazione del traffico
  prof. ing. Vincenzo Torrieri
8.1 Introduzione
8.2 I simulatori di guida: vantaggi e problematiche
8.2.1 Tipologie e prestazioni dei simulatori di guida
8.2.2 Vantaggi e problemi nell’uso dei simulatori di guida
8.3 Le applicazioni per il testing di misure di traffic calming
8.4 Conclusioni
9 Ripensare la strada
  arch. Willi Hüsler
9.0 Quadro generale
9.1 Rispetto della pluralità e delle contraddizioni
9.2 La fluidificazione lenta
10 Normativa tedesca (RAST 06) direttive per la progettazione di strade urbane
  Traduzione a cura di ing. Daniele Moretti
10.1 Gli utenti della strada
10.2 Le intersezioni
10.3 Tratti di passaggio tra rettilineo e intersezioni
10.4 Elementi infrastrutturali per la circolazione dei flussi di traffico
10.5 Moderazione della velocità
10.6 Moderazione della velocità nelle strade di attraversamento di centri abitati
11 Normativa svizzera - parte prima SN 640 212 concezione della strada elementi di progetto
  Traduzione a cura di ing. Luisa Zavanella
11.1 Generalità
11.2 Criteri di progetto
11.3 Tracciato
11.4 Sezione trasversale
11.5 Intersezioni e piazze
11.6 Arredo funzionale della strada
12 Normativa svizzera - parte seconda SN 640 213 concezione della sede stradale elementi di moderazione del traffico
  Traduzione a cura di ing. Luisa Zavanella
12.1 Generalità
12.2 Principi di base
12.3 Sopraelevazione della pavimentazione
12.4 Disassamenti orizzontali (chicane)
12.5 Restringimenti laterali
12.6 Barriere (ostacoli centrali)
13 La normativa francese sulle “zone 30”
  Traduzione a cura di ing. Valeria Ventura
13.1 Introduzione
13.2 Traffic calming in ambiente urbano: il decreto del 1990 e il concetto di “zona 30”
13.3 Obiettivi delle zone 30: sicurezza e qualità della vita
13.4 Le "porte di accesso" alle "zone 30"
13.5 Problematiche particolari nella delimitazione di una "zona 30"
13.6 Le “zones a circulation particulierès en milieu urbain”
14 La normativa olandese sulla moderazione del traffico ASVV (crow)
  Traduzione a cura di ing. Luisa Zavanella
14.1 La metodologia proposta dalle norme ASVV
14.2 Interruzione di una strada
14.3 Attraversamento pedonale rialzato
14.4 Sopraelevazione della pavimentazione stradale
14.5 Dosso
14.6 Restringimento laterale della carreggiata
14.7 Restringimento laterale della carreggiata ad una corsia
14.8 Restringimento laterale della carreggiata ad una corsia
14.9 Restringimento della carreggiata con isola centrale
14.10 Pavimentazione della corsia riservata centrale
14.11 Chicane con isola centrale
14.12 "Porta di accesso" a centro abitato con isola centrale
14.13 Sopraelevazione della banchina all’accesso del centro abitato
14.14 "Porta di accesso" a centro abitato con separazione delle corsie
14.15 Alberi e cespugli in corrispondenza di elementi di moderazione del traffico e attraversamenti pedonali
14.16 Alberature alle "porte di accesso" dei centri abitati
14.17 Intensificazione dell’alberatura alle "porte di accesso" dei centri abitati
14.18 Alberatura trasversale all’asse stradale alle "porte di accesso" dei centri abitati
15 La normativa danese sulla moderazione del traffico del Vejdirektoratet
  Traduzione a cura di ing. Michèle Pezzagno e ing. Luisa Zavanella
15.1 La componente del traffico nella pianificazione urbana
15.2 Obiettivi della pianificazione del traffico
15.3 Premesse per la pianificazione della rete stradale
15.4 Norme di progettazione delle strade nelle aree urbane
15.5 Criteri per il dimensionamento di una chicane
   
Libri - Tecnica stradale

  • Tecniche per la sicurezza in ambito urbano - XIV

    • Edizione: 1° - Ottobre 2010
    • ISBN: 978-88-8482-364-9
    • Pagine: 312
    • Formato: 16.7 x 24.5
    • in preparazione
    • Prezzo: € 19,00
    • AGGIUNGI