EGAF - Edizioni Giuridico Amministrative e Formazione

Rifiuti - in generale

Stampa questa pagina

COVID-19 e gestione ambiente - eBook

Gestione dei rifiuti, a seguito Covid-19, nelle private abitazioni con persone colpite, nelle strutture sanitarie e nelle attività economiche.

Autore:

 

CONTENUTO

Il 9 gennaio 2020 l’Organizzazione mondiale della sanità ha comunicato la scoperta da parte delle autorità sanitarie cinesi di un nuovo virus mai identificato prima nell’uomo, il Sars-CoV-2. A fine gennaio 2020 l’Organizzazione mondiale della Sanità ha dichiarato l’emergenza internazionale di salute pubblica per l’epidemia COVID-19. Da allora è stato deliberato in Italia lo “stato di emergenza” in conseguenza del rischio sanitario connesso alla diffusione del virus. Dopo la prima ordinanza di Protezione civile il Governo italiano, ha iniziato ad adottare molti atti dapprima sotto forma di Ordinanze di Protezione civile e poi numerosi DPCM, DL, circolari ministeriali, Rapporti dell’ISS, Documenti del Sistema nazionale a rete di protezione dell’ambiente (SNPA). Questi ultimi documenti si sono occupati di fornire indicazioni e specifiche prescrizioni per la gestione dei rifiuti contaminati dalla presenza del nuovo virus. I Documenti sono stati via via aggiornati a seguito di sempre nuove conoscenze sul virus SARS - CoV 2.

A loro volta le regioni hanno emanato numerose ordinanze contingibili ed urgenti in materia di rifiuti, ispirandosi alla circolare del MATTM, ai Rapporti ISS e ai documenti SNPA. È mancato sui rifiuti uno specifico atto normativo che ha reso l’applicazione delle prescrizioni contenute nei documenti citati non uniforme a livello nazionale.

Il presente lavoro tratta le principali problematiche relative alla gestione dei rifiuti COVID-19 sia di quelli urbani provenienti da abitazioni con soggetti positivi al tampone in isolamento o in quarantena obbligatoria, sia di quelli speciali prodotti dalle strutture sanitarie e delle attività produttive. Fornisce indicazioni anche riguardo alle più corrette modalità, sotto il profilo ambientale, per la disinfezione di ambienti esterni e superfici stradali.

Particolare importanza viene data alle modalità di diffusione del virus e della sua resistenza sulle diverse superfici e materiali e in questo contesto si occupa del ruolo dei fanghi degli impianti di depurazione delle acque reflue e delle potenziali vie di esposizione nel ciclo idrico integrato.

Fornisce, anche, informazioni sul quadro impiantistico e sulle quantità di rifiuti prodotti e sui recenti provvedimenti legislativi che hanno introdotto modifiche al quadro normativo di riferimento con lo scopo di introdurre semplificazioni legate al lockdown, senza dimenticare in un contesto così complesso, le politiche di prevenzione e l’attuazione dell’economia circolare.

 

Si suggerisce di controllare sistematicamente la data della versione in linea.

Più tempestivo nell'aggiornamento sarà inPratica 5708, fruibile liberamente, che può essere aperto dalla banca dati ITER - inPratica novità o anche dalla home del sito www.egaf.it.

 

 

STRUTTURA

A Problematiche connesse alla gestione dei rifiuti nell’ambito dell’emergenza Sars - Cov 2
B Gestione dei rifiuti urbani prodotti nelle abitazioni dove sono presenti persone positive al tampone per il Sars - Cov 2 o in isolamento domiciliare
C Ordinanze regionali per la gestione dei rifiuti nell’ambito dell’emergenza COVID-19
D Linee guida della commissione europea “Waste management in the context of the coronavirus crisis”
E Gestione dei rifiuti speciali nelle strutture sanitarie o sociosanitarie (COVID-19)
F Gestione dei rifiuti prodotti dalle attività economiche
G Trasporto transfrontaliero dei rifiuti
H Fanghi di depurazione di acque reflue urbane
I Novità introdotte dal DL “Cura Italia” e da altri dl in materia di rifiuti
L Alcuni dati preliminari e considerazioni finali

 

 

eBook - App

Scarica gratuitamente



Leggi on line



  • • sistemi Android e Apple

    • Omaggio

    • Edizione: 1° - Luglio 2020
    • ISBN: 978-88-352-1050-4
    • Pagine: 98
    • Novità